La scala stregata. (prima figura)

rifiuti

Introduzione.

Pomeriggio d’autunno, cielo scialbo senza sole, dalla finestrella di un carcere si vedono cadere le foglie dai platani di un viale che costeggia il muro perimetrale, sono giallo grigie, accartocciate, volteggiano tra la polvere sollevata dalla strada, alcune si scontrano nel volo e procedono per qualche secondo attaccate poi si separano per cadere a terra o sulla capote di un auto che le trasporta lontano…particolare insignificante perché al momento non c’è nessuno a quella finestra, il prigioniero che occupa la cella è coricato sul lettino e sta guardando il soffitto con occhi inespressivi. scala

Si chiama 215-255, il suo numero di matricola, l’altro lo ha dimenticato ma quelli del carcere per abbreviare lo chiamano Dùcento e omettono il resto. Ha passato i sessant’anni, quasi tutti vissuti in quella cella, è diventato vecchio senza accorgersene, il grigiore dei capelli, le rughe intorno agli occhi, la pelle vizza ma lui non ci fa caso, è un sognatore e vive in un sogno.

scala bUna lunga storia, iniziò a sognare da bambino appena lo rinchiusero, durante l’ora d’aria passeggiando nel cortile sognava una scala da appoggiare al muro per poter scappare, quella scala si fissò alla sua fantasia e da allora ogni sogno che fa inizia sempre con una scala appoggiata al muro ed un’ evasione e poi si inventa volta per volta, solitamente scopate mega galattiche con donne immaginarie.

La cella è piccola, rettangolare, oltre la finestrella i muri imbiancati a calce, un tavolaccio con la panca, una mensola con un libro e qualche rivista presi nella biblioteca, uno stipetto per la biancheria ed il lettino dov’è coricato, in questo momento però non sta sognando, ha il vuoto nella testa, qualche minuto prima un secondino è entrato nella cella e gli ha detto: “Dùcento, è arrivata la grazia, sei libero, domani te ne devi andare.”

veliero

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: