Philosopher’s song.

uccello di fuoco

Fragile la diga trattiene l’effetto a precipitare sulla causa

a destra cani abbaiano a sinistra porci grugniscono

odio e amore nomi senza forma appiccicati ad una botte di feccia d’annata

patina grigia i vetri della finestra chiusa alla vita

sulle note di Prokof’ev Pierino gioca col lupo

gabbia di sogni irrealizzabili

volare via dal pensiero

senza peso

senza scuse

viene da sé la barzelletta per l’umore che non cede

una risata a denti stretti

oggi la sfida in groppa ad un magico cavallino di legno

a volare sopra l’affanno ed il brontolare di quel che fanno.

philosopher's song

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: