Al tigrotto solitario.

bolle via roma

Gratta di qui trovi la rogna

gratta di lì trovi la fogna

messo il cazzo in calzamaglia

pare troia che va a quaglia

poco tromba cercar ragione

tra le gambe della prigione

zecche gonfie in quantità

succhian sangue di ogni età.

Odio e amore han fatto coppia

nel pitale di una peppia

per caghetta saporita

tutta quanta si è imbarbita

va il letame a concimare

nuova terra da spompare

quel che sembra al parer giusto

altra lingua trova gusto.

Nella tana solitaria

cova tigre l’ora d’aria

nel sognare l’al di là

s’è scordato che c’è qua

poesia non si tradisce

a frugar quel che capisce

oggi è vivo e sembra morto

per l’andar con passo corto

ma dal fondo del cannone

spicca il salto all’occasione…

porta nuova

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: