Il campo dei galloni.

Foresta di pungidi aghi

spezzati sul ferro temprato da fulgidi maghi

sul piano in discesa la strada del mare

all’onda in attesa l’imbarco per il prossimo andare

tempesta uragano esplosione di tuoni

danzare selvaggio tra lampi e rosciare di tozzi forconi

labirinto l’inganno il fetido pasto

di nulla emozione di pari reazione si pigia sul tasto

ghiaccio per fuoco stroiato dal lurgido gioco…

dadi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: