L’elmo di Piscio.

 

Nella giungla di ferraglia

bene conviene a quei poeti

che non si possono far preti

brillare dura calzamaglia

 

Si favella in tasca al morto

serenata al dir giocondo

se l’orecchio gira tondo

quel che l’occhio mena in porto

 

Qual nemico è il vero amico

non è male telar di ragno

tirare il sasso nello stagno

l’onde van ed importa un fico

 

Giunge al brodo sangue fresco

snocciolare altra cuccagna

usa e getta nella bagna

solo l’utile che porta al desco.

footing

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: