Aroma di primavera.

 

Necessità e ragion di stato

non fa la conta nel formicaio

spingono lo schifo che porta il fato

chi va chi viene vestendo il saio…

 

Ossa d’attori recitano a braccio

morti mai nati fuori la tomba

il bene nel male si ride al pagliaccio

furore decollato che suona la tromba…

 

Favola d’un solo giorno innamorato

fuoco d’amante a duettar canzone

riga che suona a rifiorire il prato

l’altra a petar… vento al pallone.

 

chat

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: