Srotolare di carta igienica.

 

Trilla la sveglia sul comodino

tramontano i sogni dietro la luna

sorride l’orizzonte come un bambino

all’alba che sale girando fortuna…

 

Srotolare di carta igienica

segue lo sgancio del satiro fiero

danza la ninfa al bacio di fica

sciacquone che scorre la lingua di Piero…

 

Poetare d’ingegno fa rima pepata

colore armonia e dolce parola

l’arco che tende la freccia innamorata

al focoso chiavare d’erotica favola.

 

lampo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: