Lo stomaco di Crono.

 

Confessionale a luci spente

bisbiglia trippa mal saporita

configurazione di quel che sente

pietra di vento mai digerita…

 

Tra le parole striscia il serpente

contrappunto stonato di un’ altra vita

gonfia la tasca d’aborta gente

teoria d’affanni all’additar perita…

 

Fresca rugiada stappar la mente

aprire la gabbia alla cocorita

a terra posa il macchinar rovente

volare a frullo van l’ali contente.

 

panorama

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: