L’agguato.

 

Nell’aia buia il manicomio

fantasmi di un mondo tramontato

eclissi d’essere per avere “mio”

null’altro che un buco al fine creato.

Silenzio è voce della musica

danza la polvere in braccio al vento

programma negato a pasturare fica

vanità la festa di un solo momento.

Esplode Bacco la botte piena

pizzica il culo aprendo la mano

pugno di mosche confonde la pena

il mosto ribolle nel desto vulcano.

eclissi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: