La pietra ed il ricordo.

 

Torta di mele con tante ciliegine

tra le tue gambe rosse peperine

leccata di gusto fin dentro l’ovaia

al canto funereo d’un cane che abbaia

sinfonia di gusti pennella la lingua

cercando parola che fa rima con ingua

guai scorre il fiume inonda la bocca

d’un feto abortito sull’ora che scocca

scioccante palleggio di versi stonati

nel mestruo che segue di cazzi sognati

gradito al palato il croccante prosciutto

scioglie il cordone ringraziando di rutto.

 

la pietra ed il ricordo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: