La testa dei papaveri.

 

Essere grano nella polvere

cade bene nell’inciampo

leggerezza prende a ridere

mano nera senza scampo

.

Fa il bisogno nel pitale

reso il sé all’immondizia

lingua lunga col ditale

sembra al gusto liquirizia

.

Nudo il verme nella stalla

prude il cazzo al profumino

sogna un giorno da farfalla

fa il solletico col piumino.

 

pc (15)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: