Pesce prende pesce.

 

Fatta la festa con l’insalata

riso di sogni che mastica aria

pizza alle mosche poco pepata

soffi al tramonto di mollica varia

,

vanno col ridere a leccar deretano

serpi di coda e buona memoria

fili tirati da un morto baccano

vermi pasciuti a suon di cicoria

.

Dall’a alla zeta modula il suono

parole tra pause incise sul rigo

solco zappato da un magico dono

fiamma d’idea e ironico intrigo.

pesce

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: