Autunno.

 

Cadono le maschere dall’albero

briciola d’essere nuda d’avere

amaro sapore del vero

veleno specchiato da bere

.

Apre l’ali l’uccello per volare dal ramo

polvere al tempo tappeto di foglie

maturo il frutto al vivere gramo

tuffo nel vuoto che l’attimo coglie

.

Serietà ride il circo al pagliaccio

schizza i colori sui suoni con arte

sana ignoranza interpreta a braccio

tra fili di vite che imbianca la parte.

autunno

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: