Ragionamento di un sessantaquattrenne coi piedi per terra e la testa sul collo.

 

Passa il carro dell’immondizia tu tum tu tum splash slurp! la fila si accorcia passi stropicciati silenziosi chiude la fisarmonica pssst tocca così vicino emozione donne amore sentimento successo lavoro arrampicata sulla montagna uf uf non si arriva mai nevica gli anni i peli grigi le rughe il cazzo floscio ma sì chissenefrega ansie problemi corri che arrivi forse dove?  ripassa il carro dell’immondizia tutum tutum splash ne è caduto un altro un passo avanti si stringe la fila così vicino ma sì chissenefrega…

 

aquila libro