Il ricamo.

 

Mesto menare di rava e di fava

vociare di chilo che avanza in retto

strumento accordato su quell’ottava

annuncia l’arrivo a suono di petto

.

Là c’è l’uscita pel mondo vero

scola la fogna che porta al mare

sogni e speranze di quel sentiero

sul barcadero che va a cagare

.

Male per bene si conta al dito

agro boccone piantato all’amo

carota sugosa fa l’asino ardito

bastone lo drizza all’operoso ricamo.

006

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: