Acqua passata sul banco di scuola.

 

Fretta che viene a scavar la fossa

ristrapazzando l’ovo nel pitale

tempo davanti il carro dell’ossa

.

Galoppa nei sogni del cotal banale

amor di ripicca gonfia la sfera

odio la luce che splende il fanale

.

Breve l’istante che porta alla sera

cala il sipario le fredde lenzuola

il mondo di là che nulla si spera.

acqua passata