Bucefalo.

 

Il peso di una mosca succhiata da un ragno

riempie la bocca d’intricati fili

ordita la tela di sibilline leccornie

in punta di lingua il dardo letale

spazia l’orizzonte in cerca di preda

.

Greggi di nuvoloni incolonnati

ricamano il cielo addensandosi alla tempesta

un buco nella testa spiffera il soffio

che spinge laggiù al grande nulla

.

Stan le pecore a brucare il rumore di denti che macina

il facile boccone

l’esca la gabbia la frusta…

.

S’affolla l’arena allo spettacolo.

bucefalo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: