Requiem.

 

Se fossi morto non lagnerei

di grassi vermi sarei banchetto

polvere d’ossa al tempo lascerei

di un’altra vita a tirar carretto

.

Infima parte del grande mondo

parola stonata nel vocabolario

scorre l’onda girando il tondo

giorni strappati al calendario

.

Fuoco fuochino trovar l’allegria

tremula luce nella muta notte

in braccio a fortuna lungo la via

di noi e di vino matura la botte.

 

requiem

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: