Far niente zen.

 

Necessario

di quel tubo che gira l’ore

lavarsi il culo che non prude

cagata scivolosa sulla bocca

ben pensante

ombra al guinzaglio

del calendario

.

Conseguenza

dar di sprone a sto coglione

d’alba e tramonto innamorato

d’ogni giorno un nuovo amore.

far niente