Drive in.

 

Soffio d’anni passati

a disegnare sui muri

ditate di merda per petali di fiori

il profumo della vita

gonfia la mongolfiera d’oblio

vola alta

sugli sgorbi d’esistenza

alle parole la favola

non cambia una virgola.

drive in