Il sax.

 

Colpo di lingua

tra le labbra della figa

l’imboccatura salda tra i denti

di tigre

ruggisce la musica volando l’universo

fiume che inonda il piacere

novità perdigiorno di nulla

la gabbia quella sì

protegge ed allontana

solo lei è rimasta

dentro un’ombra di me.

il sax