Madonna stappata.

 

A vederti alla pecorina

il culo aperto bocciuolo suino

si rizza il cazzo a pennone

ariete al portone

del profondo inferno.

Esplode la carne

morbido penare

i giorni del calendario

inghiottiti nel budello

grumo di merda all’incontro

profuma il bacio

luce all’abisso.

Sciolta scroscia la libertà sul lenzuolo.

fuochi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: