Alla musa ispiratrice.

.

Poesia parole inutili

saperla scrivere con il naso

quei profumi che rizzano il cazzo ai cani

sotto le sottane mutandine attillate

quei peli umidicci

si allunga la lingua ispirata

verso sboccato a quel tesoro nascosto

diabolico appetito

ululare il gusto alla luna

fiume di bava affamata

deserto allagato

una barchetta che naviga

gli occhi chiusi

dietro al silenzio.

.

.gru

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: