Corsi e ricorsi.

.

Sfogliando le probabilità si vede un accampamento di zingari, come dire un hardware che rinchiude un software, una mentalità, una gabbia… all’orizzonte, girando intorno, branchi di accattoni a bocca aperta bevono il piscio che piove dal cielo, manna nel deserto, i bambini hanno fame, piangono, fate la carità.

Il fenomeno è uno spazio compreso tra due limiti di tempo, uno iniziale uguale a zero ed uno finale. La società è un fenomeno. Le classi sociali come una scala musicale dal do al si diesis, il do iniziale è uguale a zero, suona il si diesis della scala precedente, alla base della scala sociale ci sono gli zingari, i reietti, un altro mondo, il do uguale a zero che dà forma alla scala che segue, proletari, piccoli borghesi cretini eccetera fino ai nobili.

La gabbia è diventata stretta, entrando in un accampamento di zingari si vedono dei corpi che si muovono sognando per non vedere la realtà, aprendo il cranio di uno a caso si vede un nobile nel suo castello circondato da una servitù impeccabile chiedere l’elemosina per i bambini poveri e automaticamente si viene catapultati a Buckingham Palace, il punto finale del fenomeno.

La gabbia è sempre più stretta, i semitoni che seguono si evolvono dal do, cioè dagli zingari, il movimento della mentalità, dal confronto musicale si possono calcolare probabilità, la figura di zingari che scappano dall’accampamento formando un gruppo superiore, una trascendenza che non è più zingara di nome ma di fatto ne mantiene la forma.

Le figure scorrono, una sinfonia di pietà pelosa, altre probabilità, ad esempio in Italia ma altrove è lo stesso, gli zingari sfollati dalle leggi razziali di Mussolini, negli accampamenti ci devono essere dei guaritori, molti approfittando del caos della guerra si misero a fare i dottori nelle campagne, dentisti, ginecologi eccetera poi, finita la guerra… probabilità, può essere come no, comunque la mentalità si è trasferita.

Dall’esterno si vedono le sbarre della gabbia, credersi superiori ad uno zingaro ed inferiori ad un nobile, che è poi la stessa cosa.

La figura successiva è ovvia quindi inutile scriverla.

.

corsi e ricorsi

Un commento su “Corsi e ricorsi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: