Utero di zecca.

.

Lacrime di pagliaccio

rigano il cerone

belle e brutte parole

ridono le iene

triboli di vecchie pompinare

la nave in disarmo

il cazzo tra la dentiera

insaponato di sborrate antiche

tondo su tondo il quadro

di un manicomio sfondato

animali randagi nel divenire

fiume latrante

coi piedi nella terra

sudiciume tra le dita

la vera poesia.

.

utero di zecca

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: