Natura morta.

.

In punta la lingua

tocca il verso imbucato

posta giacente all’invio sensuale

fiume che inonda l’umano bestiame

carne la pietra il sasso gettato

peccato balocco trastullo

fresco respiro a lungo negato

giovinezza sepolto il ricordo

un altro sognato fantasma del mondo

fa ridere un poco

spazzata la cenere

nostalgia del fuoco.

.

BANANE

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: