Cronologia della memoria.

.

Il sapere è un nome, il nome non è forma quindi la forma del sapere non è sapere e se non è sapere è ignoranza.

Qualcosa del genere lo scrive anche Platone nell’Apologia, il non sapere è forma, quindi universale, un immenso non sapere comprendente tutti i fenomeni esistenti nella realtà nominato sapere.

Il sapere non è nella realtà, lo si trova nella memoria individuale e collettiva e per estensione sull’enciclopedia.

Apro gli occhi e appare il non sapere, ci cammino sopra, una cosa che si vede e si tocca, si può anche pizzicare volendo, magari davanti uno specchio…

Questione di tempo e di spazio, il tempo è nome quindi sapere, lo spazio è forma quindi non sapere, il nome è uno quindi tempo e sapere sono uno, il tempo è rappresentato da una data quindi il sapere è una data.

Appare un computer, un data base, il data base è nome, la forma è un lungo elenco di nomi contrassegnati con una data da questo momento all’inizio dove c’è uno zero… ricominciamo…

.

La scala

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: