Categoria: poesia

Cigno a mezzanotte.

, In un mondo al contrario il contrario è diritto va sbilenco qua e là sul raddrizzo di un baccalà. . Ogni porco ha il suo grugnito can che abbaia ravviva l’aia discussioni in girotondo fan quadrare un tristo mondo. . Bene fatto il… Continue Reading “Cigno a mezzanotte.”

Mannequin.

. Corri corri davanti il giorno che del fu l’è sarà in fondo alla strada cimitero d’illusi null’altro a sperare nel passo l’adagio che fretta c’è d’arrivare? .

Eros di carta.

. Scorrendo le righe del discorso parole di carne modellano tra le gambe la vulva sugosa scivola la lingua su le poppe innevate latte voluttuoso profumo di rosse labbra aperte ad accogliere il peccato… . Accenni di silenzio voltando pagina. ,

“Io” e lo zombi.

. “Io” specchio di un dio idiota che di male fatto si prende atto tra è e non è rigando a ruota in bocca a lei lui ermafrodito puzza di piscio lavando i piedi morto trionfante regredito   tutto di niente azzerato i credi…… Continue Reading ““Io” e lo zombi.”

Amore e psiche.

. Al mercato di san Citrullo si fa la pulce elefante presa a dire vero fasullo grazia pregna d’andar belante. . Non fa il corpo fa la mente dentro un cesso a fornicare bambolina dal cuor bollente questo bonbon c’è da leccare. . Lassa… Continue Reading “Amore e psiche.”

Pio bove.

. Che sarebbe diversamente? Sul monte del problema proliferazione carnale parole pescate aprendo a caso il libro di storia un picchio sull’albero delle date batte e ribatte corpo ideale di legno crocefisso in una farfalla spillata al banco di scuola massacri carneficine humus vaginale… Continue Reading “Pio bove.”

Eternità.

. Di questo lungo viaggio non si vede la fine ogni giorno l’orizzonte segna la strada e la notte una tomba dove rinascere al mattino le ali aperte al vento che tira… .

Marketing.

. Sotto il lampione acceso picchiettato da mosche e zanzare accecate una bella puttana la vende a chi compra un fiume di monetine tintinnanti scorre sulla strada luccicano tra spruzzi di sperma al fanale di una luna dondolante sopra il registratore di cassa la… Continue Reading “Marketing.”

Paradise lost.

. Liberaci dal male amen la porta dell’ospedale luci ammiccanti candidi fantasmi eterei angioletti volteggiano alle finestre profumo di medicina la porta del paradiso un ago nella vena squarciata flash… un rivolo di sangue inseguito dai topi schiaffo alla realtà insensibile onirico corpo di… Continue Reading “Paradise lost.”

Da zero a qui.

. L’esca attira all’amo nascosto pesciolino bocconcino prelibato penzola davanti al naso profumato pendolo d’altri tempi avanti posto. . Vita d’automa chiuso in cantina a strimpellare sul pelo d’un mi cantino dà lenza al boccone per farlo vicino viti e bulloni fanno ferraglia vocina.… Continue Reading “Da zero a qui.”