Categoria: poesia

Toccata e fuga.

Cioccolato nero fondente da spalmare sulla prugna con la testa nel bidè lecca il favo della sugna   lingua rossa che si attorcia fiamma amara di raro uccello nella bocca tra bava marcia svuota il succo del cannello…   Serenata vola lesta fischiettata tra…

Focherello di buon umore.

Nubi nere col cappuccio piatto freddo d’accidenti disimparato dal di dietro denti arrotano l’accetta morde a vuoto la fortuna tutto contro vento e inganno tempo ingrato la prigione il dovere di non piacere serpi e cappi fanno cova pochi sterpi tra le mani il…

Al tigrotto solitario.

Gratta di qui trovi la rogna gratta di lì trovi la fogna messo il cazzo in calzamaglia pare troia che va a quaglia poco tromba cercar ragione tra le gambe della prigione zecche gonfie in quantità succhian sangue di ogni età. Odio e amore…

Sole di ghiaccio.

Va la strada dell’abisso pari a quella della vetta per chi guarda a testa in giù alta sembra una caghetta bere l’acqua sul piano liscio si confonde con il piscio fa la rima il cacciatore che la freccia lancia al cuore… Cazzi dritti una…

Alla Mona (s) Porca.

             Grrr ringhia la tigre nella tana      fiutando il profumo di fighe lontane    a pelo di vento s’allunga la lingua leccosa     per raspare ribollire di minestra tra peli sugosi            e va mano a menar contento…   Grrr eca il…

Ruggito d’autore.

Onda che porti i capricci del mare crucci di giorni spogliati dal ramo stracci di sogni sorpresi a rubare attimi in cocci del vivere gramo sussurrano i fiori colori e profumi dipinge il tramonto di rosso vulcano la strada smarrita s’accende di lumi c’al…

Robin Hood.

Dentro la tuba dello zio Sam piani e progetti s’attaccano al tram scopre la buccia del cupolone giocare i dadi d’un sol coglione storie cantate a versi intriganti di cervi arrostiti in mezzo ai briganti profumo d’arrosto si sente tosto tirar la pancia di…

Il limite d’età.

Il tempo, guardando allo specchio tutti quei fili bianchi insinuarsi spietati tra i bei riccioli d’oro ramato si vede la china dove rotolano le probabilità e allora: Dentro la scatola di oggi soffitto il cielo decorato a frulli d’ali intrecciati al sole alle nuvole…

I cavalieri dalla triste figura.

Gioca il silenzio a carte scoperte sul tavolo del poker la vita e la morte piatto di nomi da mezza patacca non vale la posta spezzare altre lance spenta la luce su tutto quel nulla si accende la strada oceano di carne suona su…

Alea iacta est.

Essere sapere rinascere ogni giorno nudi un nuovo vestito una nuova fidanzata un nuovo giocattolo un bicchiere di vita effervescente da bere in un sorso e fracassare contro il muro abitudine alla non abitudine lancia in resta e fiducia in se stessi, carica!