Categoria: poesia

Ccà nisciuno è fesso.

. Un sasso nel cuore nessuna emozione nessuna reazione urla selvagge nel magna magna della giungla la voce della natura ridonda lontano rosso tramonto quattro passi fuori casa per digerire il mattone di là dal colle tra il dire ed il fare rintocca la… Continue Reading “Ccà nisciuno è fesso.”

Schizzo.

. Una pagina vergine in punta di lingua la carta si arriccia la matita scivola tra le vulve socchiuse paroline eccitanti sussurrate sulla riga questa la carne dei sogni crea cerca spinge la frase immortale il cazzo duro seguendo la vena del filone d’oro… Continue Reading “Schizzo.”

Tra virgolette.

. “C’è da scrivere una storia d’ogni filo d’erba nel prato d’ogni parola del linguaggio pestata a morte dagli scarponi sotterrata da merda ruminante tra fiori e farfalle svolazzanti sta il ragno in agguato a dire male dal bene diviso si specchia il mondo… Continue Reading “Tra virgolette.”

Lo scemo del villaggio.

. Sentimento del filo spinato senza impegno etichetta non essere qualsiasi cosa un solo sguardo nella piazza deserta gocce d’anni dal rubinetto della vita pozzanghera che asciuga al sole vapore invisibile nel silenzio dopo lo scoppio dei petardi. .

Surf.

. Un briciolo di buon umore nel polverone organizzato monco di verbi e tabelline scimmioni calati dall’albero genealogico che di vero han solo quello ridacchiano le zecche a denti stretti sulle cravatte parlanti ben annodate al collo dei giulivi l’onda del giorno si frange… Continue Reading “Surf.”

Politica.

. Puttane da vendere chiavi al portone chiuso citofona in portineria l’eco delle scale saliscendi frenetico cigolii sui letti sfatti cascate di piscio di cane dai balconi sotto si balla senza ombrello imprevedibile il vento della sera fischia tra le pozzanghere sudice. .

Autoritratto.

. Un mattino senza sveglia apre gli occhi la fortuna far di conto non si sbaglia come stare sulla luna. . Follia brezza che respira batte il cuore la natura banderuola al vento gira nel soqquadro d’arte pura. . Qui c’è un vecchio malandato… Continue Reading “Autoritratto.”

Necropoli trascendente.

. Pagliacci nel circolo danno spettacolo di serietà niente di nuovo l’onda travolgente degli applausi gli struzzi sognano nel buio del buco non un lamento tra i peti soffocati. .

Affari.

. Affanni, corsa alla vita come burla questo breve attimo. .

Solletico del caso.

. Selvaggia natura spietata feroce gratta sotto l’apparenza l’istinto della tigre profumo di sangue sbranare divorare e nella giungla sazio ruggire la sfida al domani. .