Categoria: poesia

Imperfetto perfetto.

  Quando il nulla ha peso passa l’orgoglio col bordone tirando avanti quel che sta dietro a montare chili sul groppone fiato di bue che misura il metro sull’asino zoppo dal raglio offeso . Pensiero di ieri abita altrove scorda il colore del proprio…

Bijou e bonbon.

Sana ignoranza mangiare cagare e tirare a campare di gusto si pranza senza pensieri in piatto a chiavare . Porge poppa la natura latte sangue delizioso digerita la cultura rutta vento melodioso . Castelli in aria squaglia cieca la fortuna ogni avere che si…

Il doppio di niente.

  Sapore di bestia piacere di mordere, graffiare ruggire la sfida al vermiglio banchetto . Può voler dire tante cose tigre natura anima del mondo quel che sta sotto la pelle celata . Dorme boccetta restia sogno del grande daffare sbranando il lenzuolo nel…

On the road.

  In cima al giorno silenzio d’alta vetta arranca la salita frana ieri rotola domani torna oggi e alza un pochino la pace del nulla dondolio d’imperituro pendolo spensierato piacere d’un pizzicotto per svegliarsi alla realtà tra i precipizi della montagna all’alta vetta.

Caronte.

  Lacrima di pianto veleno colato giù dalla rupe dove rompe l’incanto cascata di sale dal sapore velato . Anima al demonio vivo successo moneta succhiata di perfido conio obolo che chiude la porta del cesso . Cenno d’intesa al gregge sognante fogna nel…

Alì Babà.

  Formichine indaffarate con cicale spaparanzate sotto il caldo che si suda fan la vita tutta nuda succhian sangue le zanzare opinione elementare tutto il giorno girotondo con andare assai fecondo nella notte i pelandroni veston paia coi ladroni shakerare il gusto in bocca…

Dostoevskij.

  Terra di nessuno l’impronta di un piede segnata su un calendario senza giorni vanno i passi a tracciare sull’ora giocattolo d’istanti da vivere e sfasciare . “d’un sorso e giù la coppa” .  Sogni illusioni speranze vanno nuvole a coprire il sereno e…

Cannonate alle nuvole.

  Uscire dalla macchina e trovare bulloni dadi roventi a tirare la sorte cacciaviti chiavi mucchi a cestoni stipate a pegno di lunghe e di corte . Rimontare le palle al cazzo sfigato girano l’eliche volando sul prato fiori appassiti dal falso profumo d’arrosti…

Swing.

  Silenzio… strimpellando la chitarra noterelle son la sorgente per volare navigare sul profondo mare blu. Le correnti le maree la bonaccia e la tempesta batton piedi di fracasso spruzzan l’onde fin quassù. Batte il plettro sulle corde la fortuna a ’secondare musichetta allegra…

La firma.

  Poesia alla scartoffia parolare ad ufo d’ululio che gracchia spoglia la musa l’alitar che soffia punto per punto a stropicciare macchia. Poeta che zappa la terra ladrona di tagliare vena e banchettare sangue pagine obbligate da fortuna padrona virgole pause sospiri d’immagine esangue….