Categoria: poesia

Piacersi.

Cascata di buon umore il piacersi così semplicemente unici senza confronto amarsi da impazzire be’ non esageriamo innamorati cotti stretto l’abbraccio da sciogliere l’orizzonte davanti l’impossibile più è difficile più è divertente rompere la noia spaccare tutto s’aprono le ali della creatività volare…

Girotondo.

Sul tappeto degli stenti fan la festa i rimbambiti già la fame arrota i denti sorci amari son farciti al bambino poverello che nel panno s’è cagato lecca il culo il somarello mentre il bue tira il fiato. Questa è sorte che non manca… Continua a leggere “Girotondo.”

Ucciolare d’uccellacci va l’uccello ad uccellare.

  Viti e bulloni n’ho piene le tasche truzzi e cafoni fa l’ombra di frasche nebbia la bellezza ricopre ruvido altare che scopre zampettar di zoccole l’occhio vuol guardare sospiri d’amore l’orecchio vuol ascoltare baci e carezze la pelle vuol toccare torrente impetuoso la… Continua a leggere “Ucciolare d’uccellacci va l’uccello ad uccellare.”

Nevicata.

Gelido amore abbraccio di neve nasconde l’ardore un palpito lieve     rotto lo specchio “il capro non bela!” fuggito dal secchio gli gonfia la vela     ruggito di tigre natura lo culla storielle allegre all’estro che frulla.  

Cantucci e vin santo.

Riccia il pelo alla lametta buia selva di barbone toglie velo alla fighetta per la foga del montone pronto il passo alla sua strada s’incammina senza fretta ad entrare con cruda spada nella grotta verginetta schiude il fiore ogni portone parte il colpo di… Continua a leggere “Cantucci e vin santo.”

La stanza dei giocattoli.

Lama di ghiaccio la realtà gelida lingua dal dire al fare elettrone vagabondo tra i buchi neri della strada in equilibrio tra risucchi e rigurgiti della vita sulla riva deserta piove la sabbia del tempo fiume di macchine il rombo dei clacson accelera la… Continua a leggere “La stanza dei giocattoli.”

Programma zero.

  Tepore di luce sapore di niente dopo la lunga corsa l’attimo oblio specchiato alla fonte colori spalmati sul pane spruzzi d’idea alle corde musica il ruggire intimo un lago le stelle di fronte specchio che scopre le tane al vivido lume che morde.… Continua a leggere “Programma zero.”

Andante con humour.

Porco comodo pizzicato non si cura del parlato questo è tempo di far festa che la lancia è messa in resta non c’è giorno da sapere ne robaccia da tenere uno più uno fa sempre due e per l’asino e per il bue lo… Continua a leggere “Andante con humour.”

Philosopher’s song.

Fragile la diga trattiene l’effetto a precipitare sulla causa a destra cani abbaiano a sinistra porci grugniscono odio e amore nomi senza forma appiccicati ad una botte di feccia d’annata patina grigia i vetri della finestra chiusa alla vita sulle note di Prokof’ev Pierino… Continua a leggere “Philosopher’s song.”

Scarabocchio d’autore.

Oggi Alba e tramonto Notte di stelle La poesia da scrivere Il quadro da dipingere La musica da comporre.