Categoria: Racconto

San Giuseppe.

. Una volta mi trovavo in un imbarchino sul Po, era una notte di ottobre, aveva piovuto una settimana di seguito ed il fiume scorreva gonfio e rombante, il cielo era ancora nuvolo ma qua e là si aprivano degli squarci dove si intravvedeva… Continue Reading “San Giuseppe.”

Il cazzo di Allah.

. Una volta, tanto tempo fa, mi ero fatto una turca, ce l’hanno in mezzo alle gambe come tutte ma le turche, nonostante il nome, hanno qualcosa in più, un fuoco interiore che se si lascia divampare incendia l’universo e siccome a me piace… Continue Reading “Il cazzo di Allah.”

La bocca del totem.

. Una volta ero finito in una giungla preumana piena di cannibali che tra loro comunicavano a morsi. . Apri la tua borsetta bella troietta che ci voglio infilare una polpetta. . Il linguaggio era elementare, non usavano parole ma un fraseggio alimentare, l’affondo… Continue Reading “La bocca del totem.”

Il ragno nella figa della Madonna. (4)

. Il corpo del ragno è comodo, i peli sono elastici e morbidi, vibrazioni che risuonano all’interno di un roboante schema di ingranaggi. Lei si è messa a ridere, chiede: “Cos’è, un nuovo tipo di avances? Mi piace, sento qualcosa che morde ma mi… Continue Reading “Il ragno nella figa della Madonna. (4)”

Il ragno nella figa della Madonna. (3)

. Dall’oscurità del cratere, fumoso come un ombra, fa capolino il ragno, le stelle lo illuminano fiocamente riflettendosi sul suo immenso corpo come in uno specchio. Lei lo guarda sorpresa e chiede: “C’è da preoccuparsi?” Rimbalzo di figure: “Non so, di solito i ragni… Continue Reading “Il ragno nella figa della Madonna. (3)”

Il ragno nella figa della Madonna (2)

. In cima al Vesuvio su un comodo letto, è notte, tutte le stelle sono accese, dal cratere sale un filo di parole lucente, nuvolette che s’alzano mescolandosi alle stelle. Lei ne soffia una e chiede: “Che siamo venuti a fare qui?” Tasti della… Continue Reading “Il ragno nella figa della Madonna (2)”

Il ragno nella figa della Madonna.

. Una volta mi ero messo con una scrittrice napoletana, uno schianto, aveva un musetto selvatico ed il corpo slanciato con lunghe gambe sempre all’aria e decolleté da far resuscitare i morti, quando camminavamo per strada sembrava che dappertutto suonassero le campane, non c’era… Continue Reading “Il ragno nella figa della Madonna.”

Canovaccio (2) dissezione.

. Spogliare la trama, metterla a nudo, uno scheletro, ogni storia ha una trama, via le parole della storia, solo la trama, un intreccio di personaggi e situazioni, una linea da seguire, la trama si può rivestire con altre parole, la storia sembra diversa… Continue Reading “Canovaccio (2) dissezione.”

Canovaccio. (1)

. Era il mattino di un giorno qualsiasi in una città di mare, il sole caldo illuminava ed un venticello profumato dagli scarichi di una cloaca vicina muoveva le chiome alle palme sul lungomare dove le macchine andavano e venivano, nel porticciolo c’era un… Continue Reading “Canovaccio. (1)”

Tra parole.

. Qui, tra parole, è un altro mondo, ad esempio avete mai visto una parola mangiare o cagare, oppure ruttare o scoreggiare? Certo che no, noi queste cose non le facciamo, non ne abbiamo bisogno, a farlo e quello che scrive che naturalmente non… Continue Reading “Tra parole.”