Tag: filastrocca

Monopoli.

. Cosa è male non si sa ma di certo è stare qua a guardare i rimbambiti far la conta con i diti cosa è bene chi lo sa la polenta col baccalà che si gusta per peccato tanto meglio se leccato tutta l’urbe… Continua a leggere “Monopoli.”

Sfinge di tolla.

. Una gru di buon umore nel cantiere del malanno tira su a tutte l’ore anche i peti nell’affanno. . Cosa è stato che sarà non si tocca con il dito si può dire così cosà per far pieno dentro il pito. . Primavera… Continua a leggere “Sfinge di tolla.”

Palle e pene.

. Se si muove sa di fritto se sta fermo non va dritto sulla carta quel che regge tiene il ritmo dello scritto. . Parolacce son scoregge per chi annusa nella legge il pallone dove fora scoppia tutto tra le schegge. . Va lo… Continua a leggere “Palle e pene.”

Una fila di boia panatere

. Vanno i porci a salsicciare belli grassi da scoppiare questa è sorte d’ogni porco e non c’è altro da fare. . Brucia fuoco questo gelo se ’l micione rischia il pelo di pietà ha fatto orco   anche al verme dentro al melo.… Continua a leggere “Una fila di boia panatere”

Capolinea.

. Con il cazzo malmenato infilato in cul de sac avanti indietro s’è fermato accidenti al patatrac. . Un fucile sentinella fra i secondi chi va là non si vede la cappella sulla luna fa qua qua qua. . All’affetto del buon giorno prima… Continua a leggere “Capolinea.”

Cigno a mezzanotte.

, In un mondo al contrario il contrario è diritto va sbilenco qua e là sul raddrizzo di un baccalà. . Ogni porco ha il suo grugnito can che abbaia ravviva l’aia discussioni in girotondo fan quadrare un tristo mondo. . Bene fatto il… Continua a leggere “Cigno a mezzanotte.”

Amore e psiche.

. Al mercato di san Citrullo si fa la pulce elefante presa a dire vero fasullo grazia pregna d’andar belante. . Non fa il corpo fa la mente dentro un cesso a fornicare bambolina dal cuor bollente questo bonbon c’è da leccare. . Lassa… Continua a leggere “Amore e psiche.”

Il giorno.

. Appena nato seppellito nella cupola dei ricordi peppia e orco rimbambito a vociar tempi balordi. . Fresca l’alba porta l’onda nuova vita a germogliare volo breve a notte fonda dentro un cesso fa cagare. . Questo il prezzo da pagare per stanar sta… Continua a leggere “Il giorno.”

Tra le stelle.

. Pietre contro sassi a piedi nudi tra le zucche botteghino degli incassi si spiluccano le zecche. . Odio e amore in dolce posa genitali senza sesso generali alla riscossa parolai al chiodo fesso. . Meraviglia sei di casa chiusa a chiave nel cassetto… Continua a leggere “Tra le stelle.”

Miracoli di san Giocondo.

. Teatrino popolare pesciolin appesi all’amo pesciolon fanno sniffare pesciator che butta gramo. . Stan prosciutti e cotechini col vestito della festa puttanella via il bikini che ti innaffio nella cesta. . Gran baldoria a tutte l’ore fischia il vento l’allegria bullonar di bionde… Continua a leggere “Miracoli di san Giocondo.”