Tag: flusso

Canovaccio (2) dissezione.

. Spogliare la trama, metterla a nudo, uno scheletro, ogni storia ha una trama, via le parole della storia, solo la trama, un intreccio di personaggi e situazioni, una linea da seguire, la trama si può rivestire con altre parole, la storia sembra diversa… Continue Reading “Canovaccio (2) dissezione.”

Canovaccio. (1)

. Era il mattino di un giorno qualsiasi in una città di mare, il sole caldo illuminava ed un venticello profumato dagli scarichi di una cloaca vicina muoveva le chiome alle palme sul lungomare dove le macchine andavano e venivano, nel porticciolo c’era un… Continue Reading “Canovaccio. (1)”

Tra parole.

. Qui, tra parole, è un altro mondo, ad esempio avete mai visto una parola mangiare o cagare, oppure ruttare o scoreggiare? Certo che no, noi queste cose non le facciamo, non ne abbiamo bisogno, a farlo e quello che scrive che naturalmente non… Continue Reading “Tra parole.”

Meglio un pompino oggi che una sega domani.

  Quel verme chiamato pietà nella mela succulenta che s’apre bacata   al colpo di mannaia. – Il boia quello sì lui agisce natura a caccia il fiume di sangue. – Stretto all’angolo di un sorso da bere alla russa e scaraventare al muro… Continue Reading “Meglio un pompino oggi che una sega domani.”

Incipit.

  Parole terra da modellare uomo di parole homunculus pensieroso software animatore io robot zombi brancolante nero è bianco piccolo è grande zoomata al microscopio la pulce il chip il motore la mentalità nel formicaio le formiche vanno e vengono nel teatro gli attori… Continue Reading “Incipit.”

Mamma natura.

  Specchia tigre un pecorone chi è questo qui? specchio bugiardo o specchio sincero cambiare vetro non si può crocefisso al gorgonzola messa in culo la museruola. – Inganno per inganno è verità la natura della tigre brama il sangue furia cacciatrice senza giudizio… Continue Reading “Mamma natura.”

Miseria è nobiltà.

  Passeggiata di massa all’ermo c due là dove nel limite si cozza e solo il cannibale non muore di fame. . Nel buio musica l’arrotare di lame steso nella bara d’escrementi sozza sta il cazzo a sognare madonna il bue. . Verità finzione… Continue Reading “Miseria è nobiltà.”

Amanti dell’ombra.

  Incatenato al palo del dovere cola la bava del non potere fiume che serpeggia tra le puttane che di immissari che colano dalle sottane fanno piena e tumulto inondando il senno di ogni culto e viene da chiedersi se pena vale sacrificare la… Continue Reading “Amanti dell’ombra.”

“Io” sono un rimbambito. (bisenso)

  Uno schifo tra le onde nel furore della tempesta a stare a galla si guardi il mare che di altro non c’è da fare balle e bambole di cartapesta rincoglionite tra male sponde. . Al tavolo da gioco l’azzardo gira la pallina nella… Continue Reading ““Io” sono un rimbambito. (bisenso)”

Bagattella.

  S’ingrigia il pelo al tigrotto solitario non c’è dente per sbranare ne gazzella d’aggrinfiare righe spente sul suo diario l’abitudine mette un velo. . Fa natura la lontananza tanto vale ruggire ai fichi mesto canto la pietanza fognatura di tempi antichi. . Dopo… Continue Reading “Bagattella.”