Tag: flusso

Disegni per aria.

  Poeta ubriacone fatto il giro d’osterie fatto il giro di puttane beviamoci su un goccio e frantumiamo il bicchiere quel che serve   il vuoto che resta…

Ragionamento di un sessantaquattrenne coi piedi per terra e la testa sul collo.

  Passa il carro dell’immondizia tu tum tu tum splash slurp! la fila si accorcia passi stropicciati silenziosi chiude la fisarmonica pssst tocca così vicino emozione donne amore sentimento successo lavoro arrampicata sulla montagna uf uf non si arriva mai nevica gli anni i…

La bella addormentata.

  Girano le palle del suonatore bussa alla porta la viltà la corda già al collo di bambola rara. . Programma al computer di carne muove la bestia che cerca se stessa la storia nell’abbraccio del cappio. . Bussa la sposa e porge l’anello…

Solita puzza.

  Stuzzicante amore nasce al mattino senza ombra di ieri apre la vita le gambe al suo giorno lingua che tocca le ovaie del cuore inonda il fiume il deserto sentiero vola sul tempo che porta al tramonto effimero abbraccio sull’ali del fuoco parole,…

Piatto del giorno.

  Frugando nel contenuto di un sacchetto d’immondizia mi son trovato sparso tra gli anni . Dove la pelle golosa i riccioli ramati il cazzone mai stanco? . Sognano parole percorsi impossibili scioglie la lacrima nel tempo perduto spietata esplode la realtà . Sorride…

Vecchio frac.

  Sperma di cane fecondo pensiero agogna il porco sniffando salsiccia amore d’odio gonfia a cassaforte canta la sirena di scoglio e catena . Bella l’età del fresco respiro meglio puzzare che scaturire pena mongolfiera per aria al vago tormento fa solco di terra…

Tiramisù al baccalà.

  Un pizzicotto per sentire che oggi è adesso anno dopo anno splende il sole il suo tramonto le ali sciolte al dolce sonno sogno di cane alla catena cercare rogne da grattare in cuccia cambiare nome non cambia l’aquila spulcia le piume sulla…

La coscienza di Kant.

  Sorseggiando il dolce nettare dal bicchiere di carne svuota l’anima la parola cocktail vaginale bava mestruo e piscio sperma marcio d’antiche chiavate boccone dell’ostrica peccato inconfessato, la vergogna membro ideale la società del consumo fumo camuffa i ricordi parla il culo: “che stronzata.”

Progetto zero.

  Amore di macchinette “crocefisso e cornuto” gracchiano arpie riflesse allo specchio girano molle ingranaggi bulloni tette masticate cazzi maciullati succhiano sangue al santo lordato . Riposa l’orso nell’isba solitaria rutta e grugnisce lo spietato silenzio grigio il pelo l’arco il baleno solo la…

Arri Polina l’asino “ciucco”.

  Abbraccio caldo di parole avvolge strusciando l’osceno serpente lecca le pieghe arricciate di bava rugiada luccica al sole dell’alba scorre il fiume  risale gli irrequieti monti le vette innevate di latte, euforia baciando il collo le labbra lingua contro lingua penetra il cuore…