Tag: flusso

La coscienza di Kant.

  Sorseggiando il dolce nettare dal bicchiere di carne svuota l’anima la parola cocktail vaginale bava mestruo e piscio sperma marcio d’antiche chiavate boccone dell’ostrica peccato inconfessato, la vergogna membro ideale la società del consumo fumo camuffa i ricordi parla il culo: “che stronzata.”

Progetto zero.

  Amore di macchinette “crocefisso e cornuto” gracchiano arpie riflesse allo specchio girano molle ingranaggi bulloni tette masticate cazzi maciullati succhiano sangue al santo lordato . Riposa l’orso nell’isba solitaria rutta e grugnisce lo spietato silenzio grigio il pelo l’arco il baleno solo la…

Arri Polina l’asino “ciucco”.

  Abbraccio caldo di parole avvolge strusciando l’osceno serpente lecca le pieghe arricciate di bava rugiada luccica al sole dell’alba scorre il fiume  risale gli irrequieti monti le vette innevate di latte, euforia baciando il collo le labbra lingua contro lingua penetra il cuore…

La cenere della fenice.

  Una foresta di nidi le gambe aperte da ficcarci l’uccello di fuoco brucia la paglia d’amore fin quanto dura scorre il fiume bollente inondando il piacere e già vola in focolare d’altro nido…  

il poeta non è la poesia.

  Giocattoli rotti punte forcute trasporta il tir nella notte buia sul rettilineo tutto curve sinuoso come una bella donna carne polposa frizzante croccante da mordere sbranare orgia di sangue urla selvaggia bestialità . Goccia a goccia il dolce veleno nell’orecchio di Giuda ruggisce…

Lo schioppo del brigante.

  Paroline dolci spalmano miele a l’orecchi golosi indora l’esca il pesciolino di guizzi luccicanti soffice l’aere dei sogni desiderio che sale l’empirea culla . Affila lingua il cacciatore a riempir carniere brama di vita bottino di sangue stipato al cuore . Scocca amore…

Basic.

  Ohibò che c’è di nuovo? gli asini ragliano, i cani abbaiano gli uccelli volano… . Le penne intinte d’inchiostro colorare l’aurora l’arcobaleno la pentola d’oro i sogni nuvole nere fulmini tuoni tempesta tra le lenzuola calde del nido.                                         

Un muro per amico.

  A passeggio per i boschi d’autunno silenzio di mille rumori, musica e colore le parole si staccano dal ramo . mistero il fruscio del canto di fate zufolano al tempo gli allegri folletti fan festa le streghe danzando nel cerchio . un tocco…

Parole sulla pagina.

  Remi in barca sul mare di sabbia muovono l’onda le dune di mill’anni in mill’anni frangendosi polvere al vento contro la costa deserta . Sfinge nell’abisso del tempo la carovana al passo transatlantico di carne.

La trombetta.

  Leccare figa alla musa piscia mestruo d’idea ribollita ficca la lingua fin dove arriva gratta le ovaie da uscire qualcosa battono campane il dì dei morti segue a scolo il funerale alla tomba dove va… . Sputa l’idea sapore di terra sta sul…