Tag: pubblicità

Wanted – dead or alive –

. Una pera al sistema nel cesso sociale ditate di merda espressioni di traffico insoddisfatto penombra golosa sciogliere la polverina siringata piena d’estasi squarcia la vena sangue di recupero flash liberaci dal male esercito di pusher in parlamento cosa dicono? sempre più buio per… Continua a leggere “Wanted – dead or alive –”

Chicchiricchì.

, Fosse la fame a sognare la pastasciutta fantasma tra le righe di un poema scritto in brutta copia del lastrico dove precipitano illusioni più in là di qua a fare la coda dei pavoni. . Si vede si sente si tocca l’ignoto di… Continua a leggere “Chicchiricchì.”

Sole che splende.

. Azzurro intenso sbuffi di nuvolette carezzevole venticello volare in allegria. .

M’atarassia.

. Fra tenzone una canzone d’emozione luce oscurata da un buio illuminato in bilico su una bilancia d’opinione bei tempi a scopare su un materasso a molla saltando dall’inferno infocato al ghiaccio dei santi penitenti viene l’amo alla gola dal grande silenzio rotto dal… Continua a leggere “M’atarassia.”

Sisifo.

. Profumate gallette pucciate nel vin brulè tra gli scricchiolii del fuoco che discorre lento la sua pena chiamando legna da bruciare alla sabbia deserta… . Sbacalita danza la fortuna fa male il bene segno il rimedio per guardare con pari occhi il patibolo… Continua a leggere “Sisifo.”

Zero uguale Emmeci due.

. Al supermercato si compra follia tanto al mucchio danno dietro i soldi per portarla via ricchi mendicanti di elemosine gonfia un pallone sulla città che di piccolo e grande non si vede niente passeggiando tra le vetrine alberi spogli vermi nel portafogli rodono… Continua a leggere “Zero uguale Emmeci due.”

Cigno a mezzanotte.

, In un mondo al contrario il contrario è diritto va sbilenco qua e là sul raddrizzo di un baccalà. . Ogni porco ha il suo grugnito can che abbaia ravviva l’aia discussioni in girotondo fan quadrare un tristo mondo. . Bene fatto il… Continua a leggere “Cigno a mezzanotte.”

“Io” e lo zombi.

. “Io” specchio di un dio idiota che di male fatto si prende atto tra è e non è rigando a ruota in bocca a lei lui ermafrodito puzza di piscio lavando i piedi morto trionfante regredito   tutto di niente azzerato i credi…… Continua a leggere ““Io” e lo zombi.”

Pio bove.

. Che sarebbe diversamente? Sul monte del problema proliferazione carnale parole pescate aprendo a caso il libro di storia un picchio sull’albero delle date batte e ribatte corpo ideale di legno crocefisso in una farfalla spillata al banco di scuola massacri carneficine humus vaginale… Continua a leggere “Pio bove.”

Marketing.

. Sotto il lampione acceso picchiettato da mosche e zanzare accecate una bella puttana la vende a chi compra un fiume di monetine tintinnanti scorre sulla strada luccicano tra spruzzi di sperma al fanale di una luna dondolante sopra il registratore di cassa la… Continua a leggere “Marketing.”