Tag: satira

L’elettrone.

  Nel torrente della vita sta la pietra come un sasso senza anelli tra le dita a vociare altro fracasso . Rompe l’uovo ogni mattina pigolare in faccia al vento frittata fresca di gallina ispirazione del momento . Come potenza sputa l’atto che fra…

Microcosmo.

  Vecchio mondo con i piedi doloranti camminare devono quelli altrimenti crolla giù . Bene stare all’angolino sotto l’ombra della tigre che a sbranare trova gusto se nel piatto peta il culo . Macchinette programmate a far vera la chimera senza errore non si…

Frate Uccello batte le palle.

  Tutta la vita in un paio di dadi da giocare sul lastrico senza radici da piantare futuro vetro vecchio lo specchio si appanna la nebbia che segue fantasmi ricordi incarnati nel lugubre castello di carne sfinge sul monte indolore pietra del pensiero ….

Satira sfocata.

  Far lo scoglio in mezzo al mare sbattuto a tutto andare dall’acque che d’onda incazzano dai venti che al frullo strombazzano dai fulmini che di scossa ramazzano . Ohibò che non lamento fischia quel che a piacere gioca la mischia e che a…

Piacevole immondizia.

  Al margine del branco ci sono tigri e leoni in agguato non ne scappa uno dal cerchio che chiude . Stracci rifiuti sudiciume nulla di appetitoso anche solo per uno spuntino veloce cotanto fetore che riempie la bocca . Sulla linea del chiaro…

Politica.

  Puntiglioso rovistare nelle tasche in cerca dei coglioni tira fuori dei palloni van pel’aere vagabondi inciucciati nelle masche . Spernacchiando a capolino tra nube e cesso cagano manna con bretella nella bocca a garganella sol chi rutta sta in comune a fare il…

Mass media.

  Segni son parole che si dicono fan del codice un altare a immolare il porco e far prosciutti . L’allegoria mette esca all’amo paroline dolci e osceno contrasto va nel mezzo pomposo gregge ad assaporare la manna che piscia in bocca il cielo…

Difficile.

  Giudizio di negare l’essere per dare essere al non essere non è sembiante quel che è contante vergogna la parola non gratta il fatto prude lontananza in processione l’altrui bisbiglio di cane e di porco fatto persona . L’aguzza punta d’uccellare segna d’alba…

Il pio bove. (remake)

  Sulla riva del grande mare onde sono la sabbia del deserto d’orizzonte la flotta dei cammelli all’ambio muove la teoria dondolando soma gonfia e rogna . Arido frugare tra i porci di sesso ambiguo il giusto mezzo tra uomo e donna un bel…

La dottoressa Giuda.

  A quei tempi (fossero già passati) vivevo in un pertugio piccolo piccolo, si vedeva appena e sopra quel pertugio avevano costruito un grattacielo enorme che diventava di giorno in giorno più pesante, si può dire che stava su per miracolo e ondeggiava al…