Tag: terzine

Nel pitale del cucù.

  Si stupisce in manicomio che i matti sono matti? Gonfio d’aria il portafoglio . sale ai tetti come i gatti a cantare sotto le stelle le panzane dietro ai fatti . Latte arido alle mammelle grembo gravido d’aborto carta straccia a catinelle ….

America.

Navigare al nuovo mondo vela al vento della lingua per galleggio di fortuna . Culla i sogni della luna fantasia il cuore sangua sulla sfera in girotondo . Insapore gusto il fondo d’una guerra senza tregua posta a vincere nessuna.

Smemorato.

  Ruggito di pecorone belato di tigre male si accorda la canzone sogni e sbadigli nell’ore pigre . Al tristo cammino si tocca il ciuccio ahimè che lagna il comodino del mondo boia vede il cappuccio . Morto che muore rinasce a vita accende…

Il tuffo.

  La pagina di carta pennellate il colore dei sogni impalpabile fantasia . Alla finestra la realtà tapis roulant prende e trasporta cingoli di carro armato . da cavalcare a pelo per non venire schiacciati dai capovolgimenti del caso . Indugi alla finestra una…

Metal.

  Spostarsi per trovare parcheggio la vita di una macchina uscita dall’utero in rodaggio . navigata in autostrada nei motel della vita tra una sosta e l’altra . pietre miliari tirate dietro cozzo dopo cozzo un grattacielo . all’ultimo piano l’elicottero delle pompe funebri…

Acqua passata sul banco di scuola.

  Fretta che viene a scavar la fossa ristrapazzando l’ovo nel pitale tempo davanti il carro dell’ossa . Galoppa nei sogni del cotal banale amor di ripicca gonfia la sfera odio la luce che splende il fanale . Breve l’istante che porta alla sera…

A cena con le iene.

  Tutta la voglia di fare bisboccia grandi abbuffate ed orge selvagge fiume di vita ridotto alla goccia . Dan fuoco all’altare le favole sagge di furia e di fuoco si veste il vulcano raggio di sole a caccia di ragge . Triste menare…

Terra terra.

  Smoccolamento di un ceppo rinsecchito a guardare primavera fiori e farfalle danzare sul prato . Stanno gli anni prigionieri di oggi deposito al risparmio di sogni infranti quel che si può null’altro che serve . Una coltellata al cuore per dimenticare è morta…

Sonata “ai suonatori.”

  Quello che piace scaccolarsi il naso e tirare pallottole alle mosche in volo . L’astronave coi pianeti che girano ed il sole che illumina la strada . L’arena dei leoni orgia tra le stelle tinte shocking rosso sangue . L’appetito il piatto sorride…

Il genio della lampada.

  Innamorato son di me il mio principiotto sta su l’ali per volare . Per lo più tira a campare con la mena al pistolotto regolato a quel che c’è . Idea l’alba fatto il tramonto si lavora come al gioco caga l’oro in…